Home Page FADIEL IL BLOG Azienda Servizi Dove siamo Cookie Policy
PATENTI SPECIALI
PERDITA 1 - 2 ARTI
PARAPLEGIA 4-4
ESEMPI SU 4-4
TETRAPLEGIA 4-4 3-3
ACCESSO AL VEICOLO
TRASPORTO DISABILI
AGEVOLAZIONI FISCALI
ALLESTIMENTI AERONAUTICI

Prescrizioni

CODICI E SUBCODICI ARMONIZZATI

Con l'avvento della patente europea non vengono più descritti per esteso gli adattamenti di guida ma, per tutti i paesi della UE sono previsti i medesimi codici e subcodici numerici i quali corrispondono a un generico dispositivo che deve essere di tipo approvato.

I codici comunitari sono riportati nella Circolare del Ministero dei Trasporti, Dipartimento Trasporti Terrestri (ex MCTC) B/45 ma soprattutto nel Decreto 40T del 30 settembre 2003. Alla circolare Prot. n, 3028M333 del 30 luglio 2003 è stato allegato il prontuario del Comitato Tecnico Interministeriale dove vengono elencate le prescrizioni in base alle patologie (perdita 1 o 2 arti).

PERDITA DI 3 O 4 ARTI

Per quanto concerne patologie più gravi riguardanti la perdita funzionale di 3 o 4 arti le cose tendono a complicarsi. Per es. per chi ha subito una lesione cervicale è fondamentale stabilire che tipo di movimento e quanta forza sia rimasta agli arti superiori.
Andiamo per ordine.
Al punto A della circolare n. 148 del 30 ottobre 1991 leggiamo:
"...
Vi sono alcuni casi per i quali non è possibile, al momento, indicare gli adattamenti ritenuti ammissibili in quanto manca una specifica esperienza. ..."

Se prendiamo la successiva circolare MOT5 del 30 luglio 1999 troviamo riportati alcuni casi in base alle approvazioni già avvenute.
Solo però nella successiva Ditettiva prot. n. 4398/M334 del 6 novembre 2003 si apprende una linea esaustiva per valutare patologie gravi tenendo conto che le resistenze del freno di servizio e dello sterzo variano in base al veicolo prescelto dall'utilizzatore.

Vediamo, dunque, i punti salienti della suddetta circolare:
"... La definizione del singolo caso passa, quindi, attraverso tre momenti: la rilevazione delle capacità, la conseguente individuazione degli adattamenti da prescrivere ed, infine, l’installazione di tali adattamenti sul veicolo prescelto dall’interessato; adattamenti che, per la parte riguardante il freno di servizio e lo sterzo, varieranno di intensità a seconda del tipo di veicolo prescelto. ... E’ ovvio, quindi, che l’operatività di un tale impianto è subordinata, nei fatti, alla disponibilità di una specifica attrezzatura da parte delle Commissioni mediche locali ovvero di altri soggetti che a questa riferiscano in quanto autorizzati. ..."
SCHEDA CAPACITA' E PRESCRIZIONI (in formato pdf).
Qualora comunque il disabile dimostrasse con una vettura allestita di poter condurre tale veicolo in sicurezza sarebbe una prova pienamente sufficiente su cui la commissione medica dovrebbe assolutamente basarsi. Ecco dunque l'importanza della prova pratica di guida.

TUTTE LE NEWS
APPROFONDIMENTI
CENTRO MOBILITÀ DISABILI srl - info@centromobilitadisabili.it
Via Motomeccanica, 4/D - Galleria 00171 Pomezia (Rm)
Tel 06.87673391 - Cell. 329 0567398 - P.Iva 11709681008